• seguici sui nostri canali social

Articoli taggati :

apprendimento

Gamification e sicurezza: quando il gioco diventa cosa seria

150 150 Servadio & Partners

Introdotto per la prima volta nel 2002 dal programmatore di giochi inglese Nick Pelling, il termine “Gamification” acquista popolarità dal 2010 e oggi rappresenta un tema complesso, multi-dimensionale e multi-disciplinare.

Fra le varie definizioni, quella che ritengo maggiormente esaustiva definisce la Gamification “l’applicazione di meccaniche di gioco e tecniche di game design per ingaggiare e motivare le persone a raggiungere propri obiettivi”. È questa una perfetta sintesi degli aspetti essenziali che riguardano questa prassi, atta a utilizzare aspetti propri del gioco (game) in contesti non ludici.

La Gamification ha sostanzialmente tre punti di forza che le garantiscono efficacia e assicurano a imprese e organizzazioni di raggiungere risultati performanti:

  1. Motivazione: la Gamification infatti ingaggia gli individui attivando e integrando differenti leve motivazionali
  2. Divertimento: l’aspetto ludico è in qualche modo richiamato attraverso un’esperienza condivisa, premiante e totalmente immersiva, rendendo chi la vive un vero protagonista
  3. Felicità: il fine ultimo è quello di aumentare il livello di soddisfazione e di emozioni positive che a loro volta favoriscono il benessere dell’audience

E le implicazioni nella Sicurezza?

Scarica l’articolo

Training on the job: la trasmissione dell’abilità professionale

150 150 Servadio & Partners

La trasmissione dell’abilità professionale è un tema di grande attualità poiché riguarda la difficoltà dei giovani nell’ingresso del mondo del lavoro ed è strettamente collegato alla questione dell’invecchiamento della popolazione aziendale.
L’abilità professionale non riguarda ovviamente la pura conoscenza teorica né tanto meno la mera emulazione delle pratiche del soggetto esperto: essa si configura piuttosto come una continua dialettica di teoria e pratica nella quale è possibile distinguere il soggetto esperto dal principiante proprio per la capacità di adattarsi in modo produttivo ai diversi contesti.

La dimensione del professionista è caratterizzato dalla compresenza e dalla complementarietà di due aspetti apparentemente opposti: è infatti un soggetto che abbina un massimo di automatismo con un massimo di flessibilità: l’automatismo dei processi operativi, la flessibilità dei processi decisionali.

Scarica l’articolo