Eutecno, Smart Working e Age Management: “lavorare meno per lavorare tutti”

607 243 Servadio & Partners

 

E’ stato un successo l’evento svoltosi il 16/03/2017 c/o la Sala M. Mattarelli della Direzione Regionale INAIL di Genova.

Un passaggio veloce del Segretario Generale AiFOS Francesco Naviglio sullo Smart-Working dal punto di vista organizzativo e sulla “rivoluzione” Industria 4.0.
Poi la parola è passata a Paolo Clerici, Contarp INAIL Liguria, a testimoniare la nuova sfida del Productive Ageing all’interno del programma Total Worker Health (TWH): modelli organizzativi più flessibili e approcci su misura per le aziende.

Alberto Bertola, invece, ha portato l’esperienza di Ascom Genova sul benessere delle imprese associate.

Spetta ad Andrea Cirincione, Psicologo del Lavoro e formatore certificato AiFOS, raccontare l’ergonomia della competenza in funzione dell’età e la necessità di riprogettare il lavoro, cambiando la logica dello standard.
Andare più lenti per essere più veloci” è il motto del futuro.

Massimo Servadio, Psicologo del Lavoro e Past Member Consiglio Nazionale AiFOS, rilancia le “tacit skills” (competenze implicite), valore aggiunto del capitale umano e professionale dei lavoratori over 50.

Infine, Bruno Moretti, Direttore Risorse Umane e Organizzazione AMIU S.p.a., porta la propria testimonianza aziendale e il progetto di una strategia virtuosa di welfare aziendale legato all’ageing.

Spunti di riflessioni, provocazioni, approfondimenti: a qualsiasi età si può imparare; ogni intervento formativo deve essere motivante; diventiamo maestri di mestiere perchè occorre un nuovo approccio, un nuovo atteggiamento verso l’invecchiare… e non il vecchio.

AUTORE

Valentina Leoncini

Tutte le storie di: Valentina Leoncini